Pubblicato il

Alla scoperta delle strade dei sapori del Trentino Alto Adige

In molti conoscono il Trentino Alto Adige per le sue piste sciistiche o per lo splendido spettacolo che le dolomiti offrono a tutti gli appassionati di trekking durante l’estate. Tuttavia questa regione è anche e soprattutto un fiore all’occhiello del nostro paese per la sua tradizione enogastronomica, fatto particolarmente importante soprattutto in questo periodo in cui il turismo enogastronomico sembra essersi imposto con forza all’interno del nostro paese.

 

Montagne e paesaggi da cartolina, deliziose città e paesi e mercatini di Natale, niente male come cornice per un escursione all’interno del gusto!

 

Il lago di Garda ad esempio è la casa di uno degli oli extravergine d’oliva più rinomati in italia il Garda Trentino, mentre un’altra area di laghi, la Val d Ledro è la patria della famosa farina gialla di Storo. Per assaggiare la ciuìga, un particolare e aromatico insaccato a base di carne di maiale e rape sarà invece nessario andare in Val Rendena, mentre infine a Madonna di Campiglio, tra una sciata e l’altra si possono gustare i gustosi formaggi di malga accompagnati da uno dei tanti famosi e stimti vini trentini.

 

Sono infatti ben sette le strade del vino e dei sapori del Trentino Alto Adige e il nostro viaggiatore enogastronomico non ha che l’imbarazzo della scelta.

 

Nella Strada del vino e dei sapori dal lago di Garda alle Dolomiti di Brenta troviamo la già ciata farina gialla di Storo, il vino dolce Nosiola e le noci del Baleggio, ma anche un antico formaggio di montagna dal sapore deciso, la Spressa delle Giudicarie.

 

A sud della regioni invece troviamo la Strada del vino e dei sapori della Vallagarina, dove grazie a un clima particolarmente protetto da Alpi e Lago di Garda si ha una grande produzione di vino, soprattutto il vino gentile di Marzemino, ottimo in accompagnamento con carne equina e formaggi locali.

 

Il territorio della Strada della mela e dei sapori delle valli di Non e Sole è invece la terra di produzione delle mele trentine come la Renetta, la Red DElicious e la Golden Delicious contrassegnati dal marchio di origine protetta DOP.

 

Incastonata tra le Dolomiti si trova la Strada dei Formaggio dove è possibile fare scorpacciate di noti prodotti locali come il Puzzone di Moena, il Fontal, e il Valfiemme.

 

Sulle Colline Avisane invece si trova una strada del Vino e dei sapori che incontrerà i gusti degli estimatori della luganega secca, ma anche i golosi di dolci, qui infatti si produce un ottimo miele millefiori di montagna.

 

Da Trento alla Valsugana troviamo oltre il regno della polenta quello del Trentodoc Metodo classico, uno spumante che rappresenta l’eccellenza delle bollicine italiane, ma anche il territorio dello speck trentino e di gustosi formaggi di malga.

 

Infine Nella Piana Rotaliana si trova il regno di molti noti vini italiani come il Pinot Grigio, lo spumante Metodo Classico ed il Teroldego Rotalino DOC, perfetto per l’accompagnamento con un prodotto locale unico nel suo genere: l’asparago di Zambana, un asparago particolare dal colore bianco e dalla consistenza molto tenera.